I canadesi diventano più esperti di vino e più attenti al consumo di alcolici


Secondo il rapporto di Wine Intelligence's Canada denominato "Wine Landscapes 2020", l'indice di conoscenza del vino riportato da tutti i consumatori canadesi abituali di vino è aumentato significativamente negli ultimi 5 anni, dal 28,4 del 2014 al 35,0 del 2019.

L'indice di conoscenza del vino, in una scala 0-100, è calcolato sulla base della consapevolezza dei consumatori dei paesi produttori di vino, delle regioni vinicole e delle marche di vino per tutti i bevitori abituali di vino in Canada, nonché segmentato in bevitori abituali canadesi di lingua inglese e bevitori abituali di vino Québécois.

Il fattore determinante nell'aumento dei punteggi è che la notorietà del marchio è aumentata in modo significativo anche per una varietà di marchi di vini nazionali e importati in tutto il Canada. Alcuni commentatori hanno anche attribuito la crescita della conoscenza del vino alla crescente disponibilità e alla prominenza delle esperienze di turismo del vino canadese, soprattutto in Ontario e nella Okanagan Valley della British Columbia.

Gli ultimi dati di tracciamento riportati in Canada Wine Landscapes mostrano anche che i consumatori canadesi abituali di vino stanno diventando più consapevoli del contenuto di alcol, specialmente nel Québéc. I dati mostrano che la percentuale dei bevitori abituali di vino del Québécois che considerano il contenuto alcolico come importante o molto importante quando acquistano vino è aumentata di 20 punti percentuali negli ultimi 5 anni, con un aumento minore ma ancora significativo di 8 punti percentuali tra i bevitori abituali di vino di lingua inglese per la stessa misura nel periodo 2014-19.

Nel frattempo, oltre un terzo di tutti i bevitori abituali di vino canadesi dichiara di ridurre attivamente la quantità di alcolici che beve, soprattutto quelli di età compresa tra i 19 e i 34 anni. Questo cambiamento è stato notato anche dagli esperti del settore, che riferiscono in merito ad una crescente domanda di alcolici ridotti e di vini senza alcol.

Commentando il rapporto, il COO Richard Halstead ha detto: "Il Canada ha subito una sorta di rinascita del vino nell'ultimo decennio. Mentre i canadesi sembrano moderare il loro consumo di alcolici, stanno apprezzando di più il vino, conoscono meglio l'argomento e si collegano al vino attraverso le opportunità turistiche locali in modo diverso da quello di 10 anni fa.

0/Post a Comment/Comments

Nuova Vecchia