Premio Nazionale Letterario e di Cultura Franciacorta

Dopo la prima edizione tenutasi lo scorso anno si rinnova, nella splendida cornice del Castello di Bornato a Cazzago San Martino (Bs), il "Premio Nazionale Letterario e di Cultura Franciacorta". Occasione quest'anno per un'intera giornata dedicata alla valorizzazione del territorio dal punto di vista culturale e letterario. Incontri, degustazioni nel primo sabato di settembre che vedrà l'assegnazione di un particolare riconoscimento a Sveva Casati Modignani, tra gli ospiti dell'evento che si terrà il 4 settembre a partire dalle ore 15:30, ad ingresso libero su prenotazione (necessario presentare all'ingresso green pass o tampone molecolare.

Seconda edizione dedicata alla memoria di Alessandro Bianchi, storico produttore franciacortino, patron della Cantina Villa Franciacorta. Organizzata con impegno e dedizione da Mariuccia Ambrosini, la proposta, nata per valorizzare il territorio e nel 2020 dedicata a Franco Ziliani, inventore del Franciacorta, ampio spazio quest'anno a libri dalla forte attinenza con la vigna e il vino, alla passione per questa attività e alla sua storia millenaria, nel contesto di un ambiente naturale che da sempre ispira fascino, storia e cultura. Lo fa attraverso opere letterarie e autori scelti da una commissione di esperti, giornalisti e scrittori che ha identificato gli ospiti da presentare e premiare nella giornata, in attinenza con la prominenza di questi elementi, culturali, naturali, artistici e storici che nei libri presentati si possono chiaramente cogliere.

Ripartire dalla Franciacorta, ripartire con la cultura. Quest'anno oltre agli incontri con gli autori, identificati dalla commissione e che verranno premiati per le loro opere, sarà l'occasione per lanciare il Premio letterario nazionale di Cultura Franciacorta e che un apposito comitato scientifico assegnerà con la prossima edizione targata 2022 scegliendo tra emergenti, pubblicazioni edite, di narrativa o di poesia, con uno specifico bando che verrà reso pubblico nei prossimi mesi.

Madrina della manifestazione 2021 sarà ancora un volta Pia Donata Berlucchi, dell'Az. Fratelli Berlucchi Srl. La manifestazione prenderà il via alle ore 15:30 con il saluto delle autorità e del Commissario Straordinario dott. Stefano Simeone e la presentazione, insieme all'autrice Sveva Casati Modignani, del suo libro "La Vigna di Angelica", romanzo ambientato a Borgonato, tra i vigneti della nostra Franciacorta. Sveva Casati Modignani dialogherà con Pia Donata Berlucchi.

Alle 16.30 spazio al libro di Giuseppe Festa che presenta "I lucci della via lago": romanzo di formazione ispirato ai ricordi dell'autore sulle rive del lago d'Iseo, dove si intrecciano avventura, amore e mistero. L'autore presenterà il suo libro in compagnia del Prof. Giovanni Quaresmini. Seguirà, infine, alle ore 18.00, dopo i saluti introduttivi di Eugenio Massetti, l'incontro con Alberto Fossadri che presenta il romanzo storico "Congiure in Franciacorta" con Emilio Del Bono, sindaco di Brescia. L'evento ha il patrocinio del Comune di Cazzago San Martino, della Pro Loco di Cazzago San Martino, Provincia di Brescia, Castello di Bornato e l'Ass. di Comuni Terra della Franciacorta.

Durante gli incontri si terranno intermezzi musicali di "Lingalad". Sarà presente anche una esposizione di abiti d'epoca nella "Sala dei Pavoni" del Castello dal titolo: "Splendori Barocchi in Franciacorta". Allestimento a cura del Gruppo Scenografo di Sale Marasino. Direttore Artistico Daniela Ziletti. Al termine degustazione di Franciacorta in abbinamento a prodotti tipici.



0/Post a Comment/Comments

Nuova Vecchia