Pallini (Federvini): preoccupa minimum price level per tutte le bevande alcoliche

0

«Siamo estremamente preoccupati - ha dichiarato la presidente di Federvini, Micaela Pallini, nel corso di una intervista sul portale della Federazione - perché si prefigurano proposte come l'aumento delle accise, l'introduzione di tasse di scopo in maniera indiscriminata, senza alcuna differenza di Paese, cultura e livelli di abuso di alcol, fino alla previsione di un minimum price level per tutte le bevande alcoliche. L'impatto sarebbe non solo sui produttori ma sull'intera filiera: coltivazione, produzione e distribuzione. Nella sola Europa parliamo di centinaia di migliaia di imprese e milioni di lavoratori e in Italia parliamo di un settore trainante per l'export agroalimentare che rappresenta un patrimonio economico, sociale e culturale di immenso valore per il nostro Paese. Non dobbiamo infine dimenticare che i nostri consumatori, la stragrande maggioranza dei quali con abitudini di consumo perfettamente in linea con le buone pratiche nutrizionali, si troverebbe a pagare prezzi maggiorati». 

 Per leggere l'intervista integrale dal sito di Federvini, cliccare qui

Nessun commento

Posta un commento

© all rights reserved
made and managed using Apple devices